Sara D’Ambrosca sarà “Flora Bervoix”

Facebook
Twitter
LinkedIn
WhatsApp

www.bassovolturno.it

Giuseppe PASQUALINO (Giornalista Pubblicista freelance & blogger)
Canale Youtube – Giuseppe Pasqualino

Il soprano castellano Sara D’Ambrosca ne’ “La Traviata” di Verdi.

Il 20 agosto a Vairano Patenora con orgoglio dal basso Volturno.

Partecipare a diversi concorsi canori, per ogni cantante lirica è un percorso obbligato, un sentiero lungo il quale inoltrarsi per vivere le emozioni musicali, assimilare tecniche, acquisire virtuosismi; per Sara D’Ambroscacastellana doc, cantante lirica, è stato un superarsi continuo lungo il suo, ancora brevissimo, itinerario artistico iniziato con lo studio del pianoforte, ad appena nove anni di età, e del canto presso il conservatorio di Benevento, subito dopo la licenza liceale, con il successivo perfezionamento con i soprani Monica Di Siena e Gabriela Cegolea, quest’ultima artista di fama internazionale.

Il suo vanto attuale è quello di avere preso parte al concorso “F.P. Tosti” e a quello lirico internazionale “Mattia Battistini“, fondato da Franca Valeri, dove ha cantato in ben sei lingue: italiano, francese, tedesco, inglese, spagnolo e latino. Nel 2000 entra a far parte del coro dell’Accademia Musicale “Lorenzo Perosi” di Castel Volturno, il 
paese in cui vive e nei due anni successivi arriveranno i primi debutti da corista:  nel “Concerto meditazione sull’eccidio dei martiri di Bellona”, di W.A. Mozart “Missa Incoronatio in DO major K.V.317″, e nella  “Missa Secunda Pontificalis di L. Perosi.    

La grande occasione giunge per lei nel 2015 quando debutta davanti al pubblico castellano al “Teatro Sant’Aniello” della sua Castel Volturno in “La Traviata” di G. Verdi, interpretando Flora Bervoix, ruolo che  le fa  conferire il Premio Istituzionale “Venere Sinuessana” come miglior artista della “Riviera Domitia” in quell’anno.

Negli stessi panni di Flora Bervoix entrerà in scena il prossimo 20 agosto, alle 19:30, nel Borgo Medievale di Vairano Patenora, luogo in cui la Fondazione “Luciano Pavarotti”, l’Associazione Culturale “Pomeriggio Musicale” e “Nova Neapolis” presenteranno il melodramma in tre atti della “Traviata” di Giuseppe Verdi, diretto dal M.o Fabio Maggio con la regia di Fabio Gison.  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Altri Articoli

Quando il “teatro” unisce

www.bassovolturno.it Associazione “Scena Teatro Management” di Salerno <Amore mio> al Teatro Fazio di Capua Con il testo e la regia di Antonello De Rosa,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *