Santa Maria la Fossa: TARI doppia e senza buste.

Facebook
Twitter
LinkedIn
WhatsApp
www.bassovolturno.it
blog a cura di Peppino PASQUALINO

TARI doppia in funzione dei servizi ricevuti.

Ed ora mancano anche le buste.

Ancora malessere e scoramento generale sul versante dei rifiuti; ultima in elenco la lamentela per quanto avviene sull’area mercato a proposito dei contenitori per la raccolta di abiti e scarpe usate che probabilmente non vengono svuotati in tempi brevi e/o sono aperti da mani ignote. Intanto la montagna di scarti di vestiario aumenta di giorno in giorno e, a quanto pare, nonostante l’investimento di fondi per l’installazione di telecamere, non si riesce a risalire all’autore dell’abbandono di scarpe e vestiti usati che si stanno accantonando ormai da tanto tempo.

La stessa lamentela giunge per gli olii esausti; da pochi giorni, infatti, è stato recuperato il contenuto del raccoglitore messo a dimora sempre nell’area mercato, fino a qualche tempo fa stracolmo e circondato da bidoni di olio lasciati a terra (grazie a quel civile cittadino che ha avuto il buon senso di sperare nel riciclo).

E proprio sempre a proposito di rifiuti adesso i cittadini fossatari non riescono a ricevere neanche le buste per il riciclo degli scarti domestici riciclabili; un cartello avvisa che i sacchetti mancano, senza alcuna indicazione temporale che orienti l’utenza su quando sarà possibile ritirare (almeno questo) le buste per la raccolta differenziata.

E sempre più negativo appare il servizio di raccolta, non a causa degli operatori bensì per la tipologia degli scarti raccolti. Ovvero, fino a qualche tempo fa venivano recuperati i medicinali scaduti e le pile esauste, scarti altamente pericolosi che una volta inseriti in quelli “indifferenziati” diventano dannosi per l’ambiente in cui vengono smaltiti. Allora la domanda dei cittadini sorge spontanea: se le buste non vengono distribuite, se i medicinali scaduti e le pile esauste non vengono riciclati, se l’isola ecologica è chiusa da quattro anni, se lo scarto umido è raccolto solo due volte alla settimana e non più tre volte come prima, se le compostiere promesse all’inizio del servizio non sono andate mai in funzione e mai distribuite ai richiedenti ai quali fu chiesta la compilazione della specifica modulistica, perché la tassa TARI è rimasta invariata e non DIMEZZATA?

A conti fatti la TARI (tassa sui rifiuti) è semplicemente “RADDOPPIATA”.    

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Altri Articoli

8 – PILLOLE DI PREVENZIONE

Pillole di protezione civile In caso di terremoto e sei …. … IN CAMPAGNA Se vivi in campagna il posto è il

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *