Santa Maria la Fossa: spettacolare rappresentazione della Passione

Facebook
Twitter
LinkedIn
WhatsApp

www.bassovolturno.it

blog a cura di Peppino PASQUALINO
Giornalista Pubblicista freelance & blogger

Cento attori per il “Gesù morto”.

Sempre più partecipazione popolare.

Dopo l’austero aspetto liturgico del Venerdì Santo, che sarà vissuto nella Basilica fossatara intitolata all’Assunta, nel pomeriggio di oggi, lo specifico Comitato porterà in scena la Passione di Cristo, sicuramente la rappresentazione più importante del basso Volturno che negli ultimi anni attira sempre più fedeli da ogni parte. Il minuzioso lavoro svolto in preparazione dell’evento va ad intrecciarsi con i due cortei tradizionali che vedono gli uomini seguire il Cristo morto e le donne l’Addolorata, per poi fondersi all’incrocio principale del centro storico e proseguire tutti insieme, lungo il percorso tradizionale, subito dopo l’ascolto di una riflessione diffusa da don Matteo, Padre Passionista della Casa Provinciale di Napoli che quest’anno ha supportato il Parroco don Pasquale Buompane.

Oltre cento tra attori e figuranti daranno vita ad un toccante corteo in costumi dell’epoca imperiale romana e, come ormai tradizione consolidata, i palchi messi a dimora da giorni nella centralissima Piazza Europa vedranno in scena gli attori che daranno vita alle ultime ore della Passione Morte di Cristo, iniziando dall’agonia del Getsemani fino al processo davanti al personaggio di Pilato per poi giungere alla struggente scena finale della Crocifissione con effetti luce e drammatiche colonne sonore.

Annabella Pucino Michele Micco saranno i personaggi che interpreteranno Maria e Gesù dopo avere seguito il percorso urbano e accompagnati da tutti gli interpreti in costume; il tratto finale del tracciato, illuminato soltanto da torce accese, sarà coinvolgente.

(Gerardina Piscopo)

<Lo scorso anno abbiamo costruito le scene ispirandoci all’accoglienza – racconta Gerardina Piscopo, la Presidente del Comitato del Venerdì Santo invece quest’anno abbiamo scelto il tema della “Pace”, con gli occhi e il cuore rivolti agli scenari di guerra che stanno sconvolgendo grandi perimetri della terra>.  

 

3 risposte

  1. A volte ci dimentichiamo del riscontro positivo di santa maria la fossa, grazie tutti per l’impegno profuso

  2. Ogni anno con commozione.Viviamo la Passione e morte di Gesù.Ognuno di noi dovremmo riflettere a quello che a subìto Gesù per noi.Ben vengano queste manifestazioni.Saluti a tutti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Altri Articoli

Quando il “teatro” unisce

www.bassovolturno.it Associazione “Scena Teatro Management” di Salerno <Amore mio> al Teatro Fazio di Capua Con il testo e la regia di Antonello De Rosa,

3 risposte

  1. A volte ci dimentichiamo del riscontro positivo di santa maria la fossa, grazie tutti per l’impegno profuso

  2. Ogni anno con commozione.Viviamo la Passione e morte di Gesù.Ognuno di noi dovremmo riflettere a quello che a subìto Gesù per noi.Ben vengano queste manifestazioni.Saluti a tutti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *