Quando l’arte è … “vicina di casa”!

Facebook
Twitter
LinkedIn
WhatsApp
www.bassovolturno.it
blog a cura di Peppino PASQUALINO

Gentle Dwellings” di Fabio Giobbe.

Un gioiello del cantautorato “nostrano”.

di Enrico Roberto Alicandri

Fabio Giobbe, nato a Napoli, ma cresciuto a Capua, fin da giovanissimo ha coltivato la sua grande passione per la musica rock avvicinandosi allo studio della chitarra e diventando un vero e proprio cultore della “sei corde”. Il suo cammino musicale inizia con gli Sleeping Beauty e continua per diversi anni nelle vesti di frontman e songwriter dei “The Disappearing One”, con cui ha inciso diversi album e aperto concerti per “I Perturbazione”,  “The Niro” e “Plan De Fuga”. Nel 2015 sente l’esigenza di realizzare un progetto solista e lo fa con “About Places”, album introspettivo in cui racconta i suoi sogni, le sue paure e i luoghi che hanno segnato la sua crescita umana e artistica.

Il 27 ottobre, dopo il sopracitato album di debutto “About Places” e “Beneath the Looming Blanket”, datato 2018, è uscito “Gentle Dwellings”, suo terzo lavoro da solista.

Prodotto dalla Soundinside Records, il disco è nato durante la pandemia e registrato in parte a distanza. I testi, scritti tutti in inglese come di consuetudine per Giobbe, accendono un faro sulla dinamica della comunicazione e sulle ferite aperte che ci portiamo addosso quando finiscono relazioni importanti. “Featuring” prestigiosissimo quello con Mark Geary, cantautore irlandese, in “Let Me Tell You”, brano che racconta la storia di un rapporto di amicizia trascurato e finito.

Fabio Giobbe, con “Gentle Dwellings”, si conferma una vera e propria eccellenza del cantautorato folk rock della nostra terra. L’album è disponibile in versione digitale e in vinile ed è acquistabile nei negozi di dischi e sul sito della Soundinside Records.

 

2 risposte

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Altri Articoli

8 – PILLOLE DI PREVENZIONE

Pillole di protezione civile In caso di terremoto e sei …. … IN CAMPAGNA Se vivi in campagna il posto è il

2 risposte

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *