Quando la poesia unisce

Facebook
Twitter
LinkedIn
WhatsApp

www.bassovolturno.it

Giovane poeta alla sua seconda raccolta.

Leonardo Di Stasio presenta “Ricerca di te” e “Redenzione”.

a cura di Giuseppe Pasqualino
(Giornalista Pubblicista freelance & blogger)

Piena vitalità, gioia di vivere, giovanissima età, sguardo annunciante il desiderio di percorrere i sentieri del cuore, questi gli ingredienti nel crogiuolo della vita di Leonardo, giovane studente universitario di Grazzanise, che già ha inanellato due risultati editoriali sfornando una lunga serie di poesie tratte dal suo vissuto. Iscritto alla facoltà di “Lettere moderne” dell’Università della Campania “Luigi Vanvitelli”, Leonardo Di Stasio, ventunenne appassionato di letteratura e di poesia è giunto al suo appuntamento con il pubblico presentando il suo secondo lavoro, la sua seconda raccolta di versi poetici quali <stralci di vita vissuta> come lui stesso definisce.

<Questa passione nasce quasi per divertimento> – racconta Leonardo e aggiunge – <successivamente si trasforma in vero e proprio sfogo>. Nella sua prima raccolta, dal titolo “Ricerca di te“, pubblicata nel 2019, si intravede chiaramente la ricerca, quasi ossessiva, della figura del padre, perso quando aveva appena dodici anni di età; un vuoto che ha scatenato nell’autore un desiderio acceso di ricerca della propria identità con la consapevolezza di dovere maturare attraverso gli inciampi e le cadute anche senza quella guida paterna che fa evitare gli spigoli della vita.

Questo stralcio di vita vissuta”, come Leonardo Di Stasio auto-definisce il suo lavoro, sarà presentato il prossimo 19 giugno nell’Auditorium messo a disposizione da don Valerio Lucca, sacerdote amministratore della Parrocchia dell’Annunziata di Grazzanise, luogo in cui Vincenzo Russo, dell’Associazione Culturale “Storia Locale” di San Prisco, cittadina in cui adesso vive Leonardo, porterà a conoscenza del pubblico le due raccolte in versi dai titoli “Ricerca di te” e “Redenzione”.

<Due poesie di questa nuova raccolta – racconta Leonardo – sono due esperimenti di “featuring” (perdonate l’obbligatorio inglesismo)>; infatti “Covid” e “Il cielo” sono versi scritti a “due mani”, il primo con Giambattista Abbate e il secondo brano poetico insieme a Lorenzo Del Prete, suoi amici di Brezza. Carriera poetica spianata per Leonardo Di Stasio? A quanto pare sì, visto che alla sua giovanissima età già ha raggiunto la sua seconda pubblicazione, quest’ultima nel 2020.

Una risposta

  1. Giovane di grande talento,le sue poesie toccano le corde più intime di chi le legge nonostante la sua giovane età conosce i sentimenti e passioni che sconvolgono o che leniscono i dolori dell’animo umano grazie Leo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Altri Articoli

8 – PILLOLE DI PREVENZIONE

Pillole di protezione civile In caso di terremoto e sei …. … IN CAMPAGNA Se vivi in campagna il posto è il

Una risposta

  1. Giovane di grande talento,le sue poesie toccano le corde più intime di chi le legge nonostante la sua giovane età conosce i sentimenti e passioni che sconvolgono o che leniscono i dolori dell’animo umano grazie Leo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *