“Martucci” celebrato al Museo Campano

Facebook
Twitter
LinkedIn
WhatsApp

www.bassovolturno.it

Il compositore capuano Giuseppe Martucci riportato in auge dal M.o Carmine Migliore. 

“Tre giorni” musicale intensa vissuta al Museo Campano.

a cura di Giuseppe Pasqualino

(Giornalista Pubblicista freelance & blogger)

Importante appuntamento quello organizzato presso la Sala Liani del Museo Campano di Capua, una “tre giorni” musicale di alto profilo dedicato al grande Maestro Giuseppe Martucci, autore, compositore, pianista e direttore d’orchestra, nato nella città capuana nella seconda metà del XIX secolo.

(M.o Carmine Migliore)

Il 16, 17 e 18 prossimi, a cura del M.o Carmine Migliore e dell’Associazione NeverLandAngels aps, la “Tre giorni martucciana” porterà all’ascolto del pubblico la “Messa di Gloria” per solista, coro e orchestra nella serata di venerdì 16 a partire dalle ore 18:00, con edizione assoluta e critica musicale di Gabriele Mendolicchio e Paolo Scibilia, per poi proseguire con l’esecuzione del “Laudamus Te” dal tenore Alessandro Fortunato e il pianista Paolo Scibilia. Tra i due momenti musicali interverranno il direttore del Museo Campano, Gianni Solino, il M.o Gabriele Mendolicchio, musicologo e docente presso il conservatorio di Parma, il M.o Mons. Vincenzo De Gregorio, Preside del Pontificio Istituto di Musica Sacra in Roma, il M.o Franco Vigorito, flautista, direttore di orchestra e musicologo e il M.o Paolo Scibilia, Presidente della S.C.S. Società dei concerti di Sorrento, pianista e direttore d’orchestra.

(Maestro Giuseppe Martucci, nato a Capua il 6 gennaio 1856))

Alla più che qualificata prima serata dedicata a Giuseppe Martucci, seguirà il convegno su “Martucci, musicista europeo”, nella mattinata di sabato alle ore 11:00, a cura del M.o Carmine Migliore  e dell’Associazione NeverLandAngels aps con gli interventi del M.o Daniela Tortora, docente presso il Conservatorio di Santa Cecilia in Roma, il M.o Nunzia De Falco, docente presso il Conservatorio di Musica di Salerno, il M.o Paologiovanni Maione, docente presso il conservatorio di San Pietro a Majella di Napoli, e gli studenti del Conservatorio di Salerno Valentina Dell’Aversana e Ettore Scandolera. 

Domenica alle ore 17:30, con “la musica pianistica e da camera di Martucci”, a cura dell’Associazione NeverLandAngels aps Damusa aps, si chiuderanno i lavori della “Tre giorni martucciana” con un concerto eseguito dai M.i Diletta Maria Novella Di Rauso, Francesco Apollonio, Rossella Marino, Ivos Margoni, Nicola Possenti e Antonio Zona con la presentazione di Marianna Apuleo.

Una risposta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Altri Articoli

Quando il “teatro” unisce

www.bassovolturno.it Associazione “Scena Teatro Management” di Salerno <Amore mio> al Teatro Fazio di Capua Con il testo e la regia di Antonello De Rosa,

Una risposta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *