Il Basso Volturno ricorda il Pastore Bruno Schettino

Facebook
Twitter
LinkedIn
WhatsApp

Partecipa anche tu… al blog di Peppino Pasqualino  www.bassovolturno.it

scrivi a…… bassovolturno@libero.it

                    Nasceva “oggi” l’ex Vescovo di Capua. La sua attività pastorale è rimasta indelebile nel cuore dei fedeli del Basso Volturno

a cura di Tiziano Izzo

Il 5 Gennaio 1941 nasceva Bruno Schettino, futuro presbitero della Chiesa Cattolica e poi dapprima Vescovo di Teggiano Policastro e infine Arcivescovo di Capua; professore di Filosofia e Parroco amatissimo dai fedeli, è stato un uomo umile e colto che si è reso fratello degli ultimi e padre dei poveri.

(Bruno Schettino in una rara immagine da bambino)

Mons. Bruno Schettino, Arcivescovo di Capua è stato il pastore diocesano che più si è interessato al Basso Volturno e ai Mazzoni; nella visita pastorale da lui compiuta nei primi anni 2000 il presule sottolineava come la Chiesa del Basso Volturno fosse stata un po’ abbandonata a sé stessa e come nonostante tutto la fede Cattolica abbia fruttificato tanto con la generosa offerta di vocazioni sacerdotali e religiose e con l’incremento dell’associazionismo cattolico locale.
Sotto il suo episcopato abbiamo una serie di interventi a favore delle parrocchie dei Mazzoni dove si sono realizzati centri parrocchiali e aule per le attività pastorali.
Non mancava mai alle ricorrenze locali e conosceva per nome molti giovani della forania del Basso Volturno; in essa ha presieduto alcune stazioni quaresimali e si è preoccupato della bonifica spirituale e pastorale della forania, fornendola di Parroci appassionati e preparati.
Non ha lasciato soli i fedeli nella questione delle discariche di rifiuti, come quella di Ferrandelle mettendosi a capo di cortei di protesta che hanno attraversato i centri abitati di Grazzanise e Santa Maria la Fossa.


Inoltre la sua attenzione ai migranti ha fatto sì che il centro Fernandes di Castelvolturno diventasse un punto di eccellenza nella carità  e nella cultura dell’integrazione.
La separazione sottile tra Capua e il Basso Volturno è stata certamente eliminata da Mons. Bruno Schettino che amava la veracità del popolo dei “Mazzoni” e ne stimava la sincera Fede Cristiana.
Nel giorno del suo “compleanno” lo vogliamo ricordare così, umile e appassionato delle storie familiari e personali e con il sorriso nelle difficoltà.

Una risposta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Altri Articoli

8 – PILLOLE DI PREVENZIONE

Pillole di protezione civile In caso di terremoto e sei …. … IN CAMPAGNA Se vivi in campagna il posto è il

Una risposta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *