Giovani in “rivolta”… d’Amore

Facebook
Twitter
LinkedIn
WhatsApp

www.bassovolturno.it

a cura di Peppino PASQUALINO 

Giornalista Pubblicista freelance & blogger

Beato Carlo Acutis la “rivoluzione Eucaristica” dei giovani.

I giovani di A.C. di Santa Maria la Fossa paladini dell’iniziativa.

E perché no! Perché non potrebbe dare frutto, proprio dalla piccola cittadina del basso Volturno, il seme gettato dai giovani di Azione Cattolica a un anno dalla “venuta” delle reliquie di Carlo Acutis, il beato brianzolo scomparso alla tenera età di quindici anni dopo una breve ma intensa vita dedicata alla fede, alla testimonianza, alla Santa Comunione e alla Santità, proprio quella verso cui è diretta la sua anima grazie alla testimonianza di avvenuta intercessione nella inspiegabile guarigione di un giovane brasiliano.

Un anno fa il gruppo giovanile di Azione Cattolica, guidato dal Prof. di Scienze Religiose, Roberto Enrico Alicandri, organizzò l’incontro con la madre dell’aspirante Santo lombardo, nato a Londra ma cresciuto in Brianza, e in quella occasione rimase in Parrocchia, gelosamente conservata, la reliquia di Carlo Acutis perché producesse sempre più frutto tra i giovani e i fedeli tutti.

E in questo anno il frutto è arrivato, tant’è che in occasione dell’anniversario dell’incontro è stato celebrato un triduo di preghiere e celebrazioni Eucaristiche dedicate proprio alla Sua ascesa agli Altari e alle giovani generazioni; è sintomatica la partecipazione del gruppo giovanile fossataro alla manifestazione avvenuta a Grazzanise qualche mese fa per ricordare la scomparsa delle giovani vite, una “distensione ecumenica” che fine a qualche tempo fa sembrava impensabile considerate le “chiusure campanilistiche”.

Proprio da Santa Maria la Fossa sta per partire una scia di luce Evangelica sull’onda emotiva del Beato Carlo Acutis, già da tutti additato come futuro protettore del web (era un comunicatore esemplare attraverso internet) e coinvolgente esempio giovanile innamorato dell’Eucaristia (la definiva: l’autostrada verso il Cielo). Il boomerang verso le altre realtà parrocchiali del basso Volturno è stato lanciato e si spera ritorni con tante adesioni progettuali giovanili di unità per un futuro in cui la “pace” sia costruita dal “basso” con azioni comuni concrete. 

Intanto dall’8 al 22 aprile 2024 è previsto un appuntamento “storico” se si considera l’argomento: i giovani di A.C. della cittadina fossatara, grazie alla Editrice Shalom, presenteranno una mostra, allestita nella monumentale Chiesa dell’XI secolo, attraverso la quale sarà possibile ammirare i “Miracoli Eucaristici”  avvenuti finora.

Una mostra ideata e realizzata dal Beato Carlo Acutis che “unirà” tanti fedeli provenienti dalla forania del basso Volturno e dall’intera diocesi capuana.

Una risposta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Altri Articoli

8 – PILLOLE DI PREVENZIONE

Pillole di protezione civile In caso di terremoto e sei …. … IN CAMPAGNA Se vivi in campagna il posto è il

Una risposta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *