E se dovesse bruciare? Bomba ecologica a Cancello.

Facebook
Twitter
LinkedIn
WhatsApp

www.bassovolturno.it

blog di Giuseppe PASQUALINO (Giornalista Pubblicista freelance e blogger)

di Giuseppe PASQUALINO (Giornalista Pubblicista freelance e blogger)

Bomba ecologica a Cancello ed Arnone.

La D.E.A. denuncia… Le autorità tacciono.

Ancora una volta tristemente è doveroso accendere i riflettori su una realtà ambientale degradata ai massimi livelli, una amena zona spesse volte riportata come ambiente naturale per la crescita delle bufale campane, spazi infiniti in cui la crescita di specifici foraggi alimentano l’economia locale grazie al prodotto finito denominato “mozzarella DOP”. Ma per coscienza, per dovere di cronaca, nonostante l’affannosa ricerca di notizie positive, occorre dare voce, amplificare gli ammirevoli sforzi dei volontari della D.E.A. Nazionale(Difesa Eco Ambientale) che quotidianamente battono l’intero territorio casertano, e in parte quello napoletano, alla ricerca dei siti inquinati, luoghi in cui avvengono scarichi abusivi a volte molto pericolosi.

Ed è il caso proprio di Cancello ed Arnone, cittadina rivierasca del basso Volturno che tra qualche giorno apparirà su tutte le testate giornalistiche provinciali, regionali e nazionali per la 45^ festa della mozzarella. Sul territorio cancellese, così come già fatto in precedenza attraverso la redazione di dossier accompagnati da repertori fotografici, la D.E.A. ha rinvenuto una impressionante quantità di rifiuti di ogni sorta, e tanto amianto, presso un bene confiscato alla malavita organizzata; un bene recuperato ma non utilizzato e, a quanto pare, abbandonato a se stesso dalle autorità, vista la condizione in cui versa.

Plastiche, solventi, contenitori ancora pieni di insetticidi, gomme, amianto, vetro, detriti provenienti da cantieri edili, carcasse di macchine bruciate, scarti industriali; un quadro sconvolgente messo a fuoco dai volontari. Il presidente della locale sezione grazzanisana della D.E.A., dopo avere elencato le centinaia di segnalazioni effettuate negli anni anche nella terra dei fuochi, ci tiene a sottolineare che la discarica aumenta giorno dopo giorno nel silenzio totale da parte delle istituzioni competenti, in primo luogo nessun segnale giunge dal Comune di Cancello ed Arnone.   

3 risposte

  1. Perché non si controllano i rifiuti per cercare i proprietari di quei rifiuti?
    Sono sicuro che con un po’ di pazienza verranno fuori nomi e.indirizzi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Altri Articoli

Quando il “teatro” unisce

www.bassovolturno.it Associazione “Scena Teatro Management” di Salerno <Amore mio> al Teatro Fazio di Capua Con il testo e la regia di Antonello De Rosa,

3 risposte

  1. Perché non si controllano i rifiuti per cercare i proprietari di quei rifiuti?
    Sono sicuro che con un po’ di pazienza verranno fuori nomi e.indirizzi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *