Capua gonfia il petto e si fa conoscere

Facebook
Twitter
LinkedIn
WhatsApp

www.bassovolturno.it

blog di Giuseppe PASQUALINO

(Giornalista Pubblicista free lance & blogger)

Giro d’Italia” appuntamento di tappa della gara ciclistica con i riflettori puntati su Capua.

Grande, unica, irripetibile l’occasione offerta alla città di Capua dal “Giro d’Italia”, questo perché non si è trattato di un passaggio in corsa ma di una tappa, di un luogo in cui è avvenuta la concentrazione dell’intera organizzazione già a partire dalle prime ore del mattino.

Tutti i pullman, le squadre dei ciclisti, le macchine di supporto, la “squadra” dell’organizzazione, le sofisticate biciclette ad alta tecnologia, la stampa, la televisione hanno trovato pronta l’area mercatale messa a disposizione dal Comune di Capua; proprio nell’ampio spazio di piazza d’Armi, riservato settimanalmente al commercio  ambulante, hanno trovato sede gli stand ciclistici, gli automezzi, l’accoglienza del pubblico e l’esposizione in gigantografia della sintetica storia capuana, a cura della Pro Loco, e del “QR Code” attraverso la cui inquadratura con i telefoni cellulari è stato possibile, per i numerosissimi presenti, approfondire la conoscenza della cittadina grazie agli interessanti video che riprendono il centro urbano e le sue ricchezze architettoniche, oltre a una cartina turistica, una brochure digitale e un filmato dello storico “carnevale capuano”.

Le riprese televisive in diretta, da parte della troupe di RAI Sport (Canale 58 del DGT), hanno amplificato la conoscenza del capoluogo del basso Volturno raggiungendo l’intera nazione attraverso le immagini e le parole. 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Altri Articoli

8 – PILLOLE DI PREVENZIONE

Pillole di protezione civile In caso di terremoto e sei …. … IN CAMPAGNA Se vivi in campagna il posto è il

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *