Tania Parente presenta il “Metodo Tortorella”

Facebook
Twitter
LinkedIn
WhatsApp

www.bassovolturno.it

blog di Giuseppe PASQUALINO

(Giornalista Pubblicista freelance e blogger)

RUBRICA “PAROLA ALL’ESPERTO”

Da Grazzanise a Castellaneta

Il Pedagogista Tortorella chiama la Presidente AID Tania Parente 

La Presidente dell’AID casertana (Associazione Italiana Dislessia), Tania Parente, tra qualche giorno, il 24 agosto prossimo, porterà oltre regione la sua esperienza professionale perché chiamata a presentare un prodotto editoriale a Castellaneta, in provincia di Taranto. Invitata come Presidente dell’AID per la provincia di Caserta, la grazzanisana doc, Tania Parente, dall’alto della sua pluriennale esperienza nel settore,  presenterà il libro del pedagogista Gennaro Tortorella dal titolo: “Metodo Tortorella“, un saggio in cui si indica il percorso di autoformazione per educatori, docenti e genitori di bambini  con disturbi di relazione, linguaggio e apprendimento. 

Pubblichiamo uno stralcio dell’intervento che terrà la psicologa Tania Parente:

“Dislessia, la creatività che sfida le convenzioni”

La dislessia è un disturbo dell’apprendimento che colpisce milioni di persone in tutto il mondo. Spesso associata a difficoltà nella lettura, nella scrittura e nella comprensione del testo. Essa può rappresentare una sfida significativa per chi ne è affetto. Tuttavia, dietro questa difficoltà si nasconde una caratteristica unica e preziosa: la creatività. Contrariamente alla credenza comune, la dislessia non è solo un ostacolo all’apprendimento, ma può anche essere una fonte di grande creatività. Le persone con dislessia spesso sviluppano abilità creative eccezionali per compensare le loro difficoltà nel leggere e scrivere. La loro mente unica e non convenzionale permette loro di pensare in modo diverso e di trovare soluzioni innovative.

Molte persone famose e di successo, come Leonardo da Vinci, Albert Einstein e Steve Jobs, sono state affette da dislessia. Queste menti brillanti hanno dimostrato che la dislessia non è un limite, ma una spinta per superare le convenzioni e raggiungere risultati straordinari. La società deve imparare a valorizzare la diversità e a riconoscere il potenziale delle persone con dislessia. Invece di concentrarsi sulle difficoltà, è importante mettere in luce le abilità uniche che queste possiedono. La creatività che emerge dalla dislessia può arricchire il mondo dell’arte, della scienza, della tecnologia e di molti altri settori.Per consentire ai dislessici di esprimere appieno la loro creatività, è fondamentale fornire loro il supporto adeguato. Gli insegnanti e gli educatori devono essere formati per utilizzare la giusta metodologia.La dislessia non è solo una sfida, ma anche una fonte di grande creatività. Le persone con dislessia hanno il potenziale per raggiungere risultati straordinari e contribuire in modo significativo alla società. Valorizzare la diversità e sostenere le persone con dislessia è fondamentale per creare un mondo in cui la creatività possa davvero sfidare le convenzioni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Altri Articoli

8 – PILLOLE DI PREVENZIONE

Pillole di protezione civile In caso di terremoto e sei …. … IN CAMPAGNA Se vivi in campagna il posto è il

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *